Genova, 14 agosto 2018-14 agosto 2020
Ore 11,36

Oggi è il giorno dedicato alla memoria di 43 vite spezzate. 43 vite che, da ovunque provenissero, saranno per sempre cittadine di Genova, vittima anch’essa della stessa tragedia.

L’esercizio del ricordo va però accompagnato da una richiesta di verità e giustizia. Lo Stato ha il dovere di individuare le responsabilità di un fatto inaudito e inammissibile; perché la giustizia non risarcisce le vite perse ma rende lo Stato degno della fiducia che i cittadini e le cittadine in esso ripongono.

Questo è un Paese in cui troppe Associazioni dei Familiari delle Vittime sono costrette a durare nel tempo per ottenere quello che è un loro diritto: sapere la verità.

La verità e la giustizia restituiscono qualcosa di decisivo: il senso di uno Stato che facendo giustizia pone la prima condizione perché tragedie come queste non accadano più.c’è