Genova, 8 agosto 2020

Ci uniamo allo sfogo del presidente di Anpas Risso di fronte all’assurda e inaccettabile delibera della Giunta che premia con bonus in denaro i manager della sanità, tra cui il commissario di Alisa Locatelli e lascia senza un soldo le pubbliche assistenze, che hanno lottato contro il Covid 19. Questa amministrazione, d’altra parte, ha sempre dimostrato di essere nemica di Anpas, Croce Rossa e Cipas. Nei mesi scorsi ha tentato di cancellare, con un colpo di spugna, queste associazioni, in barba a decenni di storia e volontariato. Invece di premiare Locatelli e i dirigenti la Giunta avrebbe dovuto stanziare risorse adeguate per le pubbliche assistenze, che anche nell’emergenza Covid hanno dimostrato grande professionalità e spirito di abnegazione. Queste associazioni sono state fondamentali nei mesi dell’epidemia e i loro volontari, come hanno fatto medici, infermiere e oss negli ospedali e nelle strutture, non si sono certo risparmiati. Alle pubbliche assistenze però Toti e Viale non solo non hanno voluto rifondere quanto speso in più durante l’emergenza (come per l’acquisto dei DPI che la Regione non è stata in grado di garantire), ma hanno anche inflitto l’umiliazione di premiare proprio chi come Locatelli ha cercato in tutti i modi di cancellarle.

Gruppo PD in Regione Liguria.