Genova, 10 giugno 2020

La Regione garantisca il presidio costante di un’automedica tra Masone, Campo Ligure, Rossiglione e Tiglieto”. Lo chiede il Gruppo del PD in Regione Liguria, raccogliendo l’appello dell’Unione dei Comuni della Valle Stura. “Parliamo di un territorio vicino al collasso e a forte rischio isolamento – denunciano i consiglieri regionali del Partito Democratico – Con il casello di Masone chiuso, una frana all’altezza di Campo Ligure che rallenta la circolazione e un’altra frana sul versante alessandrino a seguito della quale, durante ogni allerta meteo, viene chiusa la strada, i cittadini di questa vallata rischiano di non poter raggiungere in tempo un centro di primo intervento. Proprio per questo l’Unione dei Comuni ha chiesto alla Regione di garantire, costantemente sul territorio, la presenza di un’automedica, per interventi di primo soccorso. L’unica automedica su cui possono contare gli abitanti dei Comuni liguri della Valle Stura è quella di Ovada, che però si raggiunge difficilmente (attraverso strade impervie) ogni volta che la viabilità principale viene chiusa per l’allerta meteo. Bisogna tutelare la sicurezza della vallate e dei suoi cittadini. Chiediamo anche al Governo e alla Regione di intervenire su Aspi per consentire almeno il passaggio straordinario dei mezzi di emergenza attraverso varchi alternativi”.