Genova 4 maggio 2020

Le altre Regioni italiane investono soldi pubblici per pagare le indennità del personale sanitario e per dare contributi – spesso a fondo perduto – a favore dei soggetti economici e sociali e dei cittadini in difficoltà. Qui invece gli operatori della sanità aspettano ancora l’indennità speciale (anzi, molti medici definiti eroi e pubblicamente ringraziati da Toti hanno perso soldi in busta paga perché con il Covid-19 sono state soppresse le reperibilità) e gli investimenti messi in campo finora sono semplicemente ridicoli rispetto al volume di risorse movimentate da altre Regioni. In compenso si usano i denari di tutti per fare ancora una volta propaganda. È semplicemente vergognoso. Che senso ha pubblicizzare la Liguria in Liguria, spiegare ai liguri chi sono e annunciare la Fase 2 (quando è universalmente noto) senza esprimere alcun messaggio istituzionale degno di questo nome e dotato di una qualche pubblica utilità? Non si può continuare ad abusare del denaro pubblico. Per queste ragioni presenteremo un’interrogazione e faremo un esposto alla Corte dei Conti, affinché sia la magistratura contabile a stabilire se i soldi dei liguri siano stati spesi correttamente. Quante mascherine, quanti tamponi o quanti buoni spesa e aiuti avremmo potuto pagare con queste risorse?

Gruppo PD in Regione Liguria