Genova, 14 gennaio 2020

Il centrodestra non ha firmato l’ordine del giorno del Gruppo del Pd – e sottoscritto da tutte le forze di opposizione – che chiede la revoca del contestato bando di gara di Alisa per l’affidamento dei servizi di trasporto interno di pazienti e materiale biologico per conto di Asl e ospedali e impegna la Giunta a riaprire il confronto in Commissione con le pubbliche assistenze. E così non è stato possibile portare questo provvedimento già oggi in aula, ma sarà necessario calendarizzarlo in una delle prossime sedute.

Il bando di Alisa disattende completamente gli impegni presi della Giunta regionale e dell’assessore Viale con le pubbliche assistenza. Nei mesi scorsi, infatti, era stato annunciato un percorso condiviso con tutti i soggetti coinvolti, ma poi a dicembre Alisa è andata in tutt’altra direzione. In questo modo non solo rischiamo di perdere un servizio di qualità ed efficienza, ma anche un patrimonio civico importantissimo. Le pubbliche assistenze, soprattutto in alcune zone dell’entroterra, rappresentano un presidio sociale fondamentale sul territorio. Con questo bando la Giunta Toti-Viale vuole metterle in ginocchio.

Gruppo Pd in Regine Liguria.