Genova, 16 aprile 2018

Riaprirà ai pazienti civili il primo luglio prossimo la camera iperbarica del Comando Subacqueo Incursori della Spezia, la cui convenzione con l’Asl 5 era stata sospesa nelle scorse settimane. Lo ha rivelato questa mattina l’assessore alla Sanità Sonia Viale, a seguito di una mia interrogazione. Una buona notizia, vista l’importanza di questo tipo di servizio per la cittadinanza. Dal 2016 – anno in cui la camera di decompressione del Comando Subacqueo Incursori si era resa disponibile per la prima volta ai pazienti civili grazie a una convenzione stipulata con l’Asl 5 – sono stati effettuati oltre mille trattamenti individuali di ossigenoterapia. Da quando la convenzione è stata sospesa, però, i pazienti sono stati costretti a spostarsi a Genova, con evidenti disagi. Oggi, per fortuna, è arrivata la notizia che il servizio riprenderà fra tre mesi. Spero che dal primo luglio arrivi una risposta anche a chi, dopo la sospensione con la convenzione con la camera iperbarica di Massa, oggi è finito in lista d’attesa a Genova e potrà usufruire di quel servizio solo a dicembre.

Juri Michelucci, vicacapogruppo Pd in Regione Liguria.