Buongiorno Pd Liguria 10 gennaio 2019

LIGURIA

CARIGE

Banca Carige nazionalizzata il no della Liguria al governo. (La Repubblica, ed. Genova)

Carige, lo scenario. Il risiko degli sportelli e un partner non doppione. (La Repubblica, ed. Genova)

Modiano: non serve nazionalizzare Carige. Lega e M5S rilanciano. (Il Secolo XIX)

Banca Carige prepara il piano: “Pronto entro il 26 febbraio”. Svelata la data che determinerà il futuro. “Da quel giorno via alle manifestazioni di interesse”. (Il Secolo XIX)


GENOVA

MUNICIPI

Centrodestra battuto e “feeling” giallo-verde in frantumi nel municipio Centro ovest, nella votazione sul bilancio comunale di previsione 2019 e piano triennale dei lavori pubblici. E Pd all’attacco con la richiesta di dimissioni del presidente leghista Renato Falcidia. “Non vengono assolutamente presi in considerazione i bisogni dei cittadini di Sampierdarena e San Teodoro – protestano i consiglieri del Pd – . Sono deluse le aspettative della campagna elettorale e non si tiene conto che il Centro Ovest è stato direttamente coinvolto dal crollo del ponte Morandi”. Il presidente Falcidia contrattacca, denunciando la “strumentalizzazione politica”. (Il Secolo XIX)


CONGRESSO

Roberto Giachetti, ex candidato sindaco di Roma in corsa alle primarie Pd per la segreteria nazionale. Oggi a Genova presenta il suo progetto politico: “Senza di noi il Paese tornerà indietro”. “Carige, giusto il salvataggio. Su Autostrade governo bullo”. Contenuti e obiettivi della
sua proposta politica saranno illustrati oggi a Genova in un incontro pubblico al quale Giachetti parteciperà alle 17.30 al Mentelocale bar Bristol, in via XX Settembre, prima di trasferirsi in serata a Savona, presso la SMS Generale, in via San Lorenzo 25, alle ore 21.(Il Secolo XIX)


DANNI DA MALTEMPO

Voltri, regna il silenzio sulla passeggiata chiusa e devastata. Dopo due mesi è mezzo è ancora tutto fermo, solo in questi giorni è partito il ripristino di un tratto di venti metri su un chilometro. Claudio Chiarotti, presidente Municipio Ponente: “sia chiaro che non ci basteranno soluzioni a brevissimo termine, a Comune e Autorità portuale chiediamo si inizi a pensare anche a medio, lungo termine . Voltri merita una nuova passeggiata, ma anche una vera protezione a mare, progetti seri, pure una commissione ad hoc che coordini la ripresa”. (La Repubblica, ed. Genova)


TIGULLIO

SALUTE

Ospedale, quale futuro? Sestri vuole risposte. Martedì 15 gennaio alla Biblioteca del Mare assemblea pubblica convocata dalla sindaca Ghio e dal consigliere regionale Garibaldi. Qual è il futuro dell’ospedale di Sestri Levante? All’interrogativo è dedicata l’assemblea in programma martedì 15 alle ore 21, alla Biblioteca del Mare di Riva Trigoso. A convocarla e intervenire sono la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio, e il consigliere regionale Pd Luca Garibaldi, che insieme conducono la battaglia in difesa dell’ospedale di via Terzi e la contestazione delle lacune contenute nel piano sociosanitario, secondo loro mai chiarite. (Il Secolo XIX)


SAVONA

ISTITUZIONI

Comune, le poltrone vuote del consiglio. A metà mandato, solo nove politici su trentadue hanno partecipato a tutte le sedute. Al leghista Rossi il record di assenze. La sempre presente Di Padova: “Serietà anche in minoranza”. Da assessore alle politiche giovanili e alla cultura nella giunta di centro sinistra di Federico Berruti, ai banchi dell’opposizione con la Caprioglio. Senza mancare mai nemmeno ad un consiglio comunale nell’arco dei due anni e mezzo. Elisa Di Padova, Pd, 38 anni, oggi dipendente di un ufficio stampa, si è fatta carico dei 605 voti totalizzati, record-woman di preferenze, e non vuole deludere elettori e cittadini. Ancor più nel ruolo di vicepresidente del consiglio comunale. (Il Secolo XIX)


LA SPEZIA E IMPERIA

TRASPORTI

Camionisti a Ventimiglia contro il Mobility Package. Un luogo simbolo, il confine tra Italia e Francia a Ventimiglia, per l’ultimo presidio degli autotrasportatori liguri e francesi contro il “mobility package” in approvazione al Parlamento Europeo. La mobilitazione degli autotrasportatori ha trovato la solidarietà dell’eurodeputato spezzino del Pd Brando Benifei: “Pur condividendo la necessità di una riforma delle norme europee di contrasto a concorrenza sleale e dumping sociale – ha detto -, sono preoccupato dalle possibili conseguenze di alcune delle proposte di compromesso, al voto in Commissione Trasporti, soprattutto sul fronte occupazionale e della sicurezza stradale. Seguirò con attenzione gli sviluppi delle prossime ore: oggi serve un passo in avanti sul fronte delle condizioni salariali, di guida e di riposo per camionisti e autisti di autobus”. (Il Secolo XIX)

2019-01-10T12:07:10+02:00 10 Gennaio 2019|Buongiorno Pd Liguria|