“Il Senato ha approvato definitivamente la proposta di legge da me presentata che, dopo decenni di tentativi vani, permette finalmente al Comune di Santa Margherita Ligure di vendere Villa Lomellini, ormai fatiscente, e di disporre di significative risorse da impiegare nel settore dell’istruzione – dichiara la deputata del Pd Mara Carocci – . Parliamo di un patrimonio che fino ad oggi si traduceva soltanto in un onere poiché inutilizzabile e sottoposto ad un progressivo degrado. La rimozione del vincolo consentirà al Comune di collocare il bene sul mercato immobiliare, liberando risorse da utilizzare per l’istruzione e rispettando lo spirito originario dell’atto di liberalità del donatore”.